contact us

Use the form on the right to contact us.

You can edit the text in this area, and change where the contact form on the right submits to, by entering edit mode using the modes on the bottom right.

           

123 Street Avenue, City Town, 99999

(123) 555-6789

email@address.com

 

You can set your address, phone number, email and site description in the settings tab.
Link to read me page with more information.

Premio

2017     2016     2015     2014     2013     2012     2011     2010     2009     2008     2007

2017 XI EDIZIONE, vince mathias enard

Photo credits to Eric Morin

MATHIAS ÈNARD  BUSSOLA (LA BOUSSOLE) - e/o 

Mathias Enard è nato nel 1972 a Niort, un comune nei pressi di Bourdeaux. Ha studiato persiano e arabo all'École du Louvre e ha trascorso lunghi soggiorni in Medio Oriente. Vive a Barcellona da circa quindici anni. Tra i numerosi riconoscimenti di prestigio vinti, ricordiamo il Prix du Livre Inter, il Prix Décembre for Zone e il Prix Goncourt / Le Choix de l'Orient per Via dei ladri (Rue des voleurs). Nel 2015 Enard ha ricevuto il Prix Goncourt per Bussola (Boussole).

 

Motivazione

Bussola (Boussole), ottavo romanzo di Mathias Enard, vincitore del Prix Goncourt nel 2015, riporta i pensieri del narratore Franz Ritter nel corso di una notte di insonne a Viena. Ritter, musicologo specializzato in musica dell’Oriente, la cui mente sembra racchiudere un’intera storia culturale, si alterna tra febbri, ricordi e sogni d’oppio. Ritter rivive frammenti dei suoi numerosi viaggi a Istanbul, Aleppo, Damasco, Palmira e Teheran. L’opera celebra anche la sua storia d’amore con Sarah, una ricercatrice che studia l’attrazione esercitata dall’Oriente su vari avventurieri. 

Nella malinconia crepuscolare di questo romanzo (il narratore ha appena ricevuto una terribile diagnosi medica), Ritter mostra un’erudizione sbalorditiva. In effetti, il brillante lavoro di Enard è imbevuto di quella profonda conoscenza culturale a cui la maggior parte degli scrittori fa soltanto accenni o riferimenti generici; Enard, al contrario, suppone che i suoi lettori siano tanto intelligenti e informati quanto lui. La conoscenza febbrile rappresentata in Bussola abbraccia secoli di storia, un ampio cast di personaggi e una molteplicità di terre; è il fragile ponte tra due culture in pericolo.

 

 

2017 finalisti xi edizione

Laszlo K.jpg

LÁSZLO KRASNAHORKAI  SATANTANGO - Bompiani

László Krasznahorkai è considerato uno dei più importanti scrittori viventi d’Ungheria. Il suo stile è stato paragonato a quelli di Kafka e Beckett. Nato a Gyula, Ungheria, nel 1954, per alcuni anni László ha lavorato come redattore. Nel 1984 è diventato uno scrittore indipendente. Ha scritto cinque romanzi, due dei quali sono stati tradotti in italiano: Satantango e Melanconia della Resistenza (Az ellenállás melankóliája). Tra i numerosi premi vinti ricordiamo il Miglior Libro dell’Anno in Germania per Melanconia della Resistenza, la Miglior Traduzione per un Libro di Narrativa del 2013 per Satantango e, nel 2015, il Man Booker International Prize. Molte sue opere sono state ridotte in film dal regista ungherese Béla Tarr.

4842637_7_c34e_edouard-louis-a-paris-le-31-decembre-2015_b0334f10674927b9eea113cfbff7f00c.jpg

EDUOARD LOUIS  STORIA DELLA VIOLENZA (HISTOIRE DE LA VIOLENCE) - Bompani

Édouard Louis, nato Eddy Bellegueule, è nato e cresciuto nella città di Hallencourt, nel nord della Francia, dove è ambientato il suo primo romanzo Il caso Eddy Bellegueule (En finir avec Eddy Bellegueule). Il libro è stato oggetto di grande attenzione da parte dei media e acclamato per i meriti letterari e l’impegno della storia. Il libro, inoltre, ha dato vita a dibattiti e polemiche sulla percezione della classe operaia. Bestseller in Francia, è stato tradotto in oltre 20 lingue. Nel 2016, Louis ha pubblicato un secondo romanzo, Storia della violenza (Histoire de la violence). Nel raccontare la storia del suo stupro e tentato omicidio alla vigilia del Natale 2012, questo romanzo autobiografico mette a fuoco la natura ciclica e autoperpetua della violenza nella società.

VL2.jpg

VALERIA LUISELLI  LA STORIA DEI MIEI DENTI (LA HISTORIA DE MIS DIENTES) - La Nuova Frontiera

Valeria Luiselli nasce a Città del Messico nel 1983. Nel 2013 La Nuova Frontiera ha pubblicato la sua raccolta di saggi Carte false (Papeles Falsos) e nel 2015 il suo primo romanzo, Volti nella folla (Los Ingravidos). Nel 2016 è stato pubblicato il suo secondo romanzo La storia dei miei denti (La historia de mis dientes), sempre per La Nuova Frontiera. Considerata una delle 20 migliori scrittrici messicane sotto i 40 anni, ha ricevuto un premio da parte della National Book Foundation per i 5 scrittori sotto i 35 anni. Il suo stile irriverente ed esilarante ricorda autori come Pound, Benjamin e Vila-Matas.

clemens-meyer-460x250.jpg

CLEMENS MEYER  ERAVAMO DEI GRANDISSIMI (ALS WIR TRÄUMTEN) - Keller

Clemens Meyer è nato nel 1977 a Halle an der Saale, in seguito si è trasferito nella Germania dell’Est. Meyer è stato oggetto di grande attenzione per il suo primo romanzo Eravamo dei grandissimi (Als wir träumten, 2006), a cui è stato assegnato il Rheingau Literatur Preis e che è stato adattato in film. Il suo secondo libro, Die Nacht, die Lichter (2008), ha vinto il Premio della Fiera del Libro di Lipsia. Gewalten, il suo terzo libro, è stato pubblicato nel 2009 e il suo romanzo Im Stein del 2013 è stato incluso nella long list dell’International Man Booker Prize.

 


Premio Gregor von Rezzori

per la miglior traduzione di un’opera di narrativa straniera

anna-delia.jpg

ANNA D'ELIA

TERMINUS RADIOSO di Antoine Volodine (66thand2nd)